Norma trafilati EN 10277-3

W.NR.: 1.0762

Acciaio ad alta lavorabilità per tempra diretta

analisi di colata secondo norma EN 10277-3

  C % Si % Mn % P % S %
DA 0,40 1,30 0,24
A 0,48 0,40 1,70 0,06 0,33

secondo norma EN 10277-3

Spessore    mm Laminato + pelato rullato
( +SH )
Trafilato a freddo
( +C )
durezza HB Rm (MPa) Rp0,2  minimo Rm (MPa) A5 %
(MPa) minimo
≥5≤10 600 da 760 a 1030 5
>10≤16 530 da 710 a 980 5
>16≤40 da 187 a 242 da 630 a 820 460 da 660 a 900 6
>40≤63 da 184 a 235 da 620 a 790 430 da 650 a 870 7
>63≤100 da 181 a 231 da 610 a 780 390 da 630 a 840 7

* Stato di fornitura: naturale di laminazione.

Lavorabilità:
Questo tipo di acciaio in genere mostra una discreta lavorabilità alle macchine utensili, la lavorabilità diminuisce quando i tenori di carbonio, silicio e manganese aumentano.

Saldabilità:
A motivo dell’elevato tenore di zolfo e fosforo gli acciai per lavorazioni meccaniche ad alta velocità per tempra diretta, sono sconsigliati per la saldatura.

Approfondimenti

CORRISPONDENZA CON ALTRE NORME (a carattere indicativo):

UNI 4838 AFNOR 35-562 ISO 683-9 EN 10087
 CF 44 SMn 28 45 MF 6.3    44 SMn 28  44SMn28

44SMn28.pdf